Angiofibroma nasofaringeo giovanile

 

L'angiofibroma nasofaringeo giovanile è una rara neoplasia benigna. L'angiofibroma nasofaringeo giovanile colpisce esclusivamente il sesso maschile in età puberale. L'angiofibroma nasofaringeo giovanile si presenta con epistassi a volte cospicua e incoercibile. L'angiofibroma nasofaringeo giovanile viene trattato chirurgicamente con tecnica non demolitiva.l'asportazione dell'angiofibroma nasofaringeo giovanile è di solito preceduta dall' embolizzazione per via arteriosa dello stesso per diminuire il volume del sanguinamento durante l'atto chirurgico.
angiofibroma nasofaringeo giovanile

Che cos’è angiofibroma nasofaringeo giovanile?

L’angiofibroma nasofaringeo giovanile è una rara neoplasia connettivale biologicamente benigna, ma clinicamente rilevante per la sua tendenza al sanguinamento e per la possibile crescita endocranica. E’ una patologia esclusiva del sesso maschile e colpisce soggetti in età puberale, localizzandosi primitivamente a livello del seno etmoidale. La neoplasia è molto vascolarizzata, irrorata di solito da un ramo arterioso anomalo derivante direttamente dalla carotide interna, e quindi dotata di una certa pulsatilità, che ne aumenta la capacità erosiva nei confronti delle barriere ossee limitrofe.

 




Quali sono i sintomi dell’angiofibroma nasofaringeo giovanile?

La sintomatologia delle neoplasie e delle lesioni simil neoplastiche benigne di queste sedi è strettamente correlata alla localizzazione anatomica delle stesse. In particolare, l’impegno delle cavità nasali è caratterizzato da una sintomatologia ostruttiva non raramente associata a fenomeni di epistassi che, nel caso dell’ angiofibroma nasofaringeo, può essere cospicua e incoercibile, specie se secondaria a un inopportuno bioptico. L’impegno sinusale è all’inizio silenzioso e solo a obliterazione totale può manifestarsi con sensazione di peso, specie con posizione del capo reclinata in avanti.

Nei casi in cui l’erosione delle barriere ossee è totale e la lesione protrude all’interno di cavità contenenti altri organi (cavità orbitaria e cavità cranica) ci possono essere manifestazioni di compressione meccanica degli stessi. Queste situazioni sono rare e tardive, fatta eccezione per l’ angiofibroma nasofaringeo giovanile. Nelle localizzazioni rinofaringee la sintomatologia è particolarmente poco evidente e si riduce a mutazioni del tono della voce che può diventare di tipo nasale (rinolalia) o, in caso di impegno dell’orificio della tuba di Eustachio, con disturbi della compressione timpanica.

Diagnosi differenziale 

La diagnosi differenziale dalle forme maligne, dal punto di vista clinico, si basa sulla crescita di tipo espansivo/ erosivo e mai infiltrativo, reperto questo che è agevolmente apprezzabile all’esame radiologico.

 




Trattamento 

Il trattamento d’ elezione è quello chirurgico non demolitivo, che oggi si avvale sempre di più di tecniche endoscopiche mini invasive, l’asportazione dell’angiofibroma nasofaringeo giovanile è di solito preceduta dall’ embolizzazione per via arteriosa dello stesso per diminuire il volume del sanguinamento durante l’atto chirurgico.

 




Ti potrebbero interessare:

 


 


 


 


 



 

 

 

(Bibl. Anatomia Patologica ; Piettro Gallo; Giulia D’Amati; Edra S.P. A. Sett. 2016)

 

 

(Visited 123 times, 1 visits today)

Related Posts

  • 64
    Otorinolaringoiatra  SALUTE  Noduli delle corde vocali  lunazzola@gmail.com   noduli delle corde vocali   Che cosa sono i noduli delle corde vocali?   I noduli delle corde  vocali sono costituiti da un ispessimento... (Leggi articolo) SALUTE  Vertigine parossistica posizionale  lunazzola@gmail.com   Vertigine parossistica posizionale       DEFINIZIONE   La vertigine parossistica posizionale…
    Tags: è, salute, angiofibroma, delle, nasofaringeo
  • 54
    Malattie reumatiche    Gotta: che cos’è, sintomi e diagnosi Arterite di Takayasu: malattia “senza polso” Artrosi: che cos’è, cause, sintomi Malattia di Kawasaki: sintomi e trattamento LES e nefrite lupica Malattia reumatica Febbre reumatica acuta (FRA) Artrite idiopatica giovanile Artrite reumatoide: sintomi, diagnosi, trattamento Artrite settica
    Tags: è, giovanile, salute
  • 48
    Artrite idiopatica giovanileDefinizione L'artrite idiopatica giovanile viene considerata una malattia diversa dall'artrite reumatoide,  da cui la distinguono non tanto l'età di insorgenza (per definizione prima dei 16 anni) quanto il quadro clinico variabile , in cui si possono identificare 3 sindromi: Forma sistemica (M. di Still) Oligoarticolare Poliatrite con fattore reumatoide (FR)…
    Tags: in, è, si, giovanile, può, salute
  • 41
    Che cos'è limpetigine? L'impetigine è un'infezione batterica dell'epidermide altamente contagiosa che può instaurarsi come infezione primaria oppure come infezione secondaria di dermatosi preesistenti (infezione secondaria o impetiginizzazione) come scabbia, pediculosi, lesioni eczematose o di traumi infettanti (rasoio, pettine, eccetera). L'impetigine è causata dallo Staphylococcus aureuso o dallo Streptococcus pyogenes  β-emolitico…
    Tags: è, si, può, salute, per, in
  • 41
    Listeriosi: infezione da listeriaChe cos'è la listeriosi? La listeriosi è definita dall'OMS una malattia relativamente rara, ma preoccupante per l'elevato tasso di letalità (20- 30% ) tra i pazienti ospedalizzati. La listeriosi è una malattia batterica causata da listeria monocytogenes, le cui manifestazioni cliniche sono polimorfi. La listeria monocytogenes è un bacillo aerobio
    Tags: è, in, si, per, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enable Notifications OK No thanks