Craniofaringioma


 

 

GENERALITA’ 

 

Il craniofaringioma è un tumore epiteliale dovuto alla trasformazione blastomatosa di residui di cellule epiteliali della tasca di Rathke, rimasti indifferenziati nel lobo anteriore dell’ipofisi (L’ipòfisi (dal greco  ὑπόφυσις hypóphysis, “gonfiore”, “escrescenza”) o ghiandola pituitaria  è una ghiandola endocrina situata alla base del cranio, nella fossa ipofisaria della sella turcica dell’ osso sfenoide). Si tratta di un tumore non raro (circa 3%) di tutti i tumori cerebrali che colpisce soggetti giovani di ambedue i sessi a sviluppo lento. Il suo accrescimento espansivo è più frequentemente sovrasellare, pur esistendo localizzazioni puramente intrasellari. E’ un tumore capsulato, molto duro nella parte solida, con cisti. Le cisti contengono un liquido verdastro di aspetto oleoso in cui si trovano molti cristalli di colesterina; la parte solida è spesso confinata a un nodo intracistico. Il tumore presenta quasi costantemente eventi regressivi: “perle cornee“, e soprattutto, calcificazioni. La presenza di queste calcificazioni soprasellari è un reperto radiologico caratteristico. Il tumore comprime nel suo sviluppo il chiasma ottico, l’ipofisi  e il terzo ventricolo. 



SINTOMI

La sintomatologia è caratterizzata da:

 

  • emianopsia bitemporale
  • atrofia ottica primaria
  • nanismo ipofisario
  • cefalea
  • distrofia adiposo-genitale
  • diabete insipido

 

TI POTREBBERO INTERESSARE:

 

Ascesso cerebrale 

 

Demenza: fattori di rischio 

Get Free Email Updates!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I agree to have my personal information transfered to AWeber ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

(Visited 24 times, 1 visits today)

Rispondi

Enable Notifications    OK No thanks
www.serendipity360.org

GRATIS
VISUALIZZA