Meningite meningococcica: come avviene il contagio?




Definizione

 

La meningite meningococcica è causata da Neisseria meningitidis, di cui si riconoscono, in base alla struttura antigenica dei polisaccaridi capsulari, 13 diversi sierogruppi. Di questi sierogruppi A,B,C,W135, X,Y possono causare meningite, la meningite meningococcica è epidemica ed endemica nel mondo intero, colpisce soprattutto i bambini e i giovani adulti,  è più frequente in inverno e in primavera e colpisce soprattutto le popolazioni che vivono in cattive condizioni igieniche. L’habitat naturale del meningococco è il rinofaringe dell’uomo: è stato stimato che questo microrganismo alberghi nel naso e nella gola del 2-30% della popolazione generale (portatori). I portatori non presentano tuttavia alcun sintomo e non hanno un aumentato rischio di meningite di altre malattie gravi da meningococco, ma possono trasmettere l’infezione. In Italia il 90% dei casi sono dovuti al gruppo B e il 10% al gruppo C.

 

Vaccinazione meningococco 




Come avviene il contagio?

Il contagio avviene per contatto diretto, soprattutto per inalazione di goccioline che provengono dal naso-faringe di portatori di germi “sani” la cui proporzione può estendersi al 30% della popolazione in periodo di epidemia. Il periodo di incubazione è  di 3-4 giorni fino a 10 giorni. La meningite è spesso preceduta da una rinofaringite. 

 

Manifestazioni cliniche

Nella maggior parte dei pazienti la meningite da meningococco esordisce con una:

  • Faringite acuta febbrile, dopo un breve periodo di incubazione di 24-72 ore. La sindrome meningea compare bruscamente.
  • Le alterazioni dello stato di coscienza sono frequenti e possono evolvere rapidamente nel corso di poche ore, mentre le convulsioni e i segni neurologici focali sono meno caratteristici.
  • Lesioni cutanee, solitamente petecchie, sono presenti in oltre il 80% dei casi, spesso evidenti anche nelle fasi di esordio e più frequenti sul tronco e sulle superficie estensoria degli arti inferiori.

Il quadro può evolvere rapidamente verso la sepsi e lo shock settico e complicarsi con un quadro di Coagulazione Intravasale Disseminata (CID). Un quadro clinico caratteristico è rappresentato dalla sindrome di Waterhouse-Friderichsen caratterizzata da insufficienza surrenalica secondaria a necrosi emorragica dei surreni, associata a shock e a CID e gravata da elevata letalità. La meningite da meningococco ha un tasso di letalità di circa il 10% dei casi affrontati a diagnosi tardiva e/o a gestione inadeguata; oppure caratterizzati da un’evoluzione particolarmente fulminante. La causa più frequente è lo shock settico complicato da CID. In una certa percentuale di casi,  si ha la completa restitutio ad integrum in 7-10 giorni.




Terapia e profilassi

La meningite da meningococco impone il ricovero in ospedale, nella fattispecie il ricovero nel reparto di terapia intensiva. L’antibiotico di prima scelta nelle meningite da meningococco è il ceftriaxone, in associazione a desametasone.  Nei casi di meningite meningococcica, anche solo sospetta, occorre applicare tempestivamente le opportune misure di chemioprofilassi dei contatti e inoltrare la notifica di malattia entro 24 ore per avviare le necessarie indagini epidemiologiche. La profilassi antibiotica è raccomandata nei contatti stretti dei malati, che definiscono le persone conviventi che hanno dormito, mangiato spesso nella stessa casa del paziente, che nei 7 giorni precedenti hanno avuto contatti con la sua saliva attraverso (baci, stoviglie, spazzolini da denti) ai sanitari che sono stati direttamente esposti alle secrezioni respiratorie del paziente. I malati di meningite o sepsi da meningococco sono considerati contagiosi per circa 24 ore dall’inizio della terapia antibiotica​.

 

Ti potrebbero interessare:

 

 

Get Free Email Updates!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I agree to have my personal information transfered to AWeber ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

(Visited 53 times, 1 visits today)

Related Posts

  • 73
    MeningiteLa meningite che cos'è?   La meningite è un'infiammazione acuta o cronica delle meningi dell'encefalo (meningite cerebrale), del midollo spinale (meningite spinale) o dell'insieme del complesso encefalo-midollare (meningite cerebro-spinale). Eziologia Batteri: provocano una reazione infiammatoria della sierosa con essudazione contenente polimorfonucleati alterati (meningite purulenta): meningococco, Haemophilus influenzae , pneumococco, streptococco,…
    Tags: meningite, in, per, è, salute
  • 46
    Definizione   Le meningiti batteriche acute sono infezioni batteriche acute caratterizzate da un'infiammazione dell'aracnoide (una delle tre meningi situata tra la dura madre e la pia madre), e della pia madre (meninge più interna), da una sindrome meningea e da un liquido cefalorachidiano che contiene un gran numero di polimorfonucleati…
    Tags: meningite, dei, è, per, in, casi, nel, salute
  • 44
      Generalità  La posizione podalica si verifica quando il feto si presenta con il capo  in alto, mentre il sedere o i piedi sono in basso. Nella maggioranza dei casi il feto al termine della gravidanza si trova in posizione cefalica,  con la testa rivolta verso il basso e i…
    Tags: in, i, per, salute
  • 42
      Premessa In Italia la vaccinazione contro il meningococco non è obbligatoria. La vaccinazione contro il meningococco viene consigliata agli operatori sanitari, a coloro che viaggiano e si recano in  aree ad alto rischio, ad esempio Africa sub -Sahariana; a coloro che vivono in comunità, come gli  studenti nei dormitori universitari,…
    Tags: in, meningococco, è, i, meningite, per
  • 41
    Definizione L'amebiasi è l'infezione da Entamoeba histolytica. La malattia si contrae per ingestione di cisti che provengono da feci di soggetti infetti. La trasmissione può essere diretta tramite mani sporche di feci o indirettamente tramite legumi crudi, mosche o acqua contaminata che può provocare epidemie. I portatori di cisti "sani"…
    Tags: per, è, in, i, giorni, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Serendipity360
Enable Notifications    OK No thanks