free web hit counter

Rottura traumatica dell’aorta



Definizione

La rottura traumatica dell’aorta è un evento acuto conseguente a un trauma da decelerazione per incidente stradale o caduta da altezze elevate. La possibilità di una rottura aortica deve essere sempre considerata in qualsiasi tipo di trauma da decelerazione. La lesione può essere parziale o interessare l’intera circonferenza della parete arteriosa. In genere essa si colloca, nel 90% dei casi, nel tratto prossimale dell’aorta toracica discendente, a pochi centimetri dall’ origine dell’arteria succlavia sinistra; nel restante 10% la rottura avviene nell’ aorta ascendente, nell’arco o nella zona diaframmatica. Nella lacerazione è spesso coinvolta l’origine dei grossi rami arteriosi e vi è  un esteso ematoma dei tessuti mediastinici.

 

Prognosi  della rottura traumatica dell’aorta

 

La rottura traumatica dell’aorta ha prognosi  infausta, l’80-90% dei pazienti muore immediatamente sul luogo del trauma. Anche nei sopravvissuti la prognosi non è favorevole, poiché il 50% di essi decede entro 24-48 ore. Nei pochi pazienti sopravvissuti e nei quali spesso non viene fatta la diagnosi, la lesione può andare incontro a una rottura tardiva o evolvere  verso un aneurisma cronico.

 



 

Diagnosi

La radiografia standard del torace mostra in genere lo slargamento del mediastino, ma è la TC spirale multistrato con mezzi di contrasto a confermare la diagnosi. Diverse sono le morfologie che assume la rottura aortica, fra cui pseudoaneurisma, dissecazione localizzata, irregolarità dei margini dell’arteria, distorsione grossolana del lume, pseudocoaratazione.

 

Trattamento

Il trattamento chirurgico è, in linea di principio, sempre indicato. Tuttavia, la mortalità operatoria resta elevata (20-30% dei casi) e, per tale motivo si tende oggi a procrastinare quanto più possibile l’intervento, stabilizzando le condizioni del paziente politraumatizzato. Negli ultimi anni, al trattamento chirurgico tradizionale si è affiancato quello endovascolare che, grazie alla minore invasività, trova spazio anche in fase post-traumatica precocissima​.



 

Ti potrebbero interessare:

 



Get Free Email Updates!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I agree to have my personal information transfered to AWeber ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Related Posts

  • 61
    Definizione L'aneurisma dell'aorta addominale è una dilatazione patologica di un segmento dell'aorta addominale. Diametro parietale aortico > 3 cm o più grande del 50% rispetto alla porzione prossimale non interessata del vaso. L'aneurisma dell'aorta addominale è causato quasi sempre da aterosclerosi.   Eziologia L'aterosclerosi ne è la causa principale, attraverso…
    Tags: è, in, aneurisma, per, non, si, rottura, dell'aorta, pazienti, può
  • 39
    Definizione   La dissezione aortica è causata da una lacerazione improvvisa della tonaca intima, che permette il passaggio di una colonna di sangue che, spinta dalla pressione arteriosa penetra nella parete aortica distruggendo la tonaca media e staccando la tonaca intima dall' avventizia. Il punto di rottura più frequente è…
    Tags: aortica, si, è, può, in, dell'aorta, spesso, dei, diagnosi
  • 36
      Che cos'è l'emoperitoneo?   Per emoperitoneo si intende la presenza di sangue libero nella cavità addominale. Cause Le cause sono molteplici e includono Traumi penetranti Rottura di aneurisma dell'aorta addominale, dell'utero o di neoplasie addominali Perforazione di ulcera gastrica o di visceri addominali Gravidanza ectopica Rottura del corpo luteo…
    Tags: è, in, si, diagnosi, rottura, per
  • 33
        Definizione La sifilide, o lue, è una delle IST (infezioni sessualmente trasmesse) più antiche e ancora oggi è molto diffusa nel mondo. Diversamente da altre IST batteriche, come la gonorrea, la sifilide  è caratterizzata da una fase acuta primaria, che spesso decorre in maniera del tutto asintomatica, e…
    Tags: è, si, in, può, non, essere, per, diagnosi, trattamento

Rispondi