Shigellosi:infezione batterica che causa dissenteria




Che cos’è la shigellosi ?

La shigellosi (o dissenteria bacillare) è un’infezione intestinale acuta e contagiosa, causata da batteri del genere shigella appartenente alla famiglia delle Enterobacteriaceae Gram-negativo, anaerobio facoltativo. Si tratta di germi molto sensibili ai comuni detergenti e disinfettanti, ma che nell’ambiente esterno possono presentare gradi variabili di resistenza, soprattutto quando siano contenuti in materiale organico. Clinicamente si manifesta con una sintomatologia di intensità variabile, da una forma lieve e non particolarmente impegnativa a quella più grave caratterizzata da febbre, intensi dolori addominali, tenesmo e diarrea muco-sanguinolenta.

 

Epidemiologia

La shigellosi è una malattia ubiquitaria, con un totale stimato di 600.000 morti l’anno. Due terzi dei casi e la maggior parte dei morti sono bambini di età inferiore a 10 anni. E’ endemica sia nei paesi tropicali sia in quelli temperati.

Esistono quattro specie:

  • Shigella dysenteriae
  • Shigella flexneri
  • Shigella boydii
  • Shigella sonnei

tutte responsabili della dissenteria bacillare e quasi esclusivamente limitate agli ospiti umani. La trasmissione è per via fecale-orale, ma anche per inquinamento di alimenti o di acque; ulteriore veicolo sono le mosche. Nei paesi occidentali è riconosciuta la trasmissione per via sessuale. L’unico serbatoio è l’uomo malato o portatore asintomatico; per provocare la malattia è sufficiente una bassa carica microbica.

 

 




Quali sono i sintomi della shigellosi ?

Il periodo di incubazione è breve, da sei ore a 4-5 giorni.

Le forme lievi sono caratterizzate da:

  • Dolori addominali diffusi crampiformi, seguiti dopo 12-24 ore da diarrea, con scariche ravvicinate, associata a tenesmo.
  • Le feci, inizialmente poltacee e ricche di muco, nel volgere di 1-2 giorni appaiono liquide ed ematiche.
  • La febbre è generalmente assente.
  • L’addome appare diffusamente dolente, ma senza segni di difesa.
  • Nei bambini si può associare vomito, segni di disidratazione acuta e talora interessamento meningeo.
  • Nelle forme gravi i dolori addominali sono più marcati, la febbre più elevata e le scariche diarroiche più numerose. La diarrea può essere inizialmente acquosa, simil-colerica, ma in breve le feci assumono un aspetto caratteristico a “lavatura di carne” o “gelatina di ribes” per la presenza di muco, pus e sangue abbondante.

Come si fa la diagnosi di shigellosi?

La malattia viene sospettata in base all’anamnesi e ai caratteristici segni e sintomi. L’esame microscopico diretto delle feci evidenzia la presenza di eritrociti e numerosissimi i granulociti neutrofili (reperto a specifico). La diagnosi di certezza si fonda sulla coprocultura, costantemente positiva in fase precoce di malattia e spesso negativa a partire dal terzo giorno di malattia.




Prognosi

La malattia è in genere a evoluzione benigna nei soggetti adulti immunocompetenti, ma assume particolare gravità nell’età estreme della vita, nei soggetti immunocompromessi o malnutriti e in generale nei casi che si osservano nei Paesi in via di sviluppo. In queste evenienze la malattia porta facilmente a grave disidratazione e comparsa di squilibri elettrolitici che, se non vengono prontamente corretti sono causa di un’elevata letalità.

 

Terapia

Il trattamento si basa sulla somministrazione di antibiotici, chinoloni e cotrimoxazolo e sulla reidratazione, che sono in grado di alleviare i sintomi, sostituzione delle perdite di liquidi e di elettroliti che avviene con la diarrea. Bisogna rivolgere una particolare attenzione alla prevenzione, mantenendo sempre un’igiene adeguata. È essenziale che i soggetti affetti siano posti in stretta quarantena per limitare l’epidemia. Si tratta di una malattia a dichiarazione internazionale obbligatoria.

 




 

Ti potrebbero interessare:

 


 

(Visited 25 times, 1 visits today)

Related Posts

  • 72
    Definizione La febbre tifoide è un' infezione sistemica causata da Salmonella typhi (bacillo di Eberth) che interessa soprattutto il sistema monocito-macrofagico, caratterizzata da febbre, cefalea, disturbi del sensorio, leucopenia e splenomegalia. Epidemiologia La febbre tifoide è una malattia diffusa in tutto il mondo. La malattia è presente soprattutto nei paesi…
    Tags: in, è, febbre, per, malattia, più, i, si, sintomi, via
  • 71
    Dengue: diagnosi, sintomi, terapiaChe cos'è la febbre Dengue? La dengue è una malattia febbrile, causata dal virus della febbre rossa inoculato da una zanzara infetta del genere Aedes, caratterizzata da un inizio brusco con cefalea, febbre, prostrazione, algie articolari e muscolari, leucopenia ed una eruzione orticarioide o morbilliforme sincrona alla ripresa della febbre.…
    Tags: è, febbre, in, malattia, si, sintomi, l, salute, malattie, infettive
  • 70
    Definizione Il colera è una malattia acuta altamente contagiosa provocata da Vibrio cholerae o vibrione. Il colera è caratterizzato da diarrea profusa e vomito, che evolve verso la disidratazione ed il collasso circolatorio.​   Eziologia   L'agente patogeno è il vibrione di Koch o Vibrio cholerae;; si tratta di un…
    Tags: è, in, per, si, i, feci, diarrea, delle, salute, malattie
  • 70
    Che cos’è la toxoplasmosi? La toxoplasmosi è una malattia infettiva, causata da un protozoo intracellulare, spesso asintomatica, ma che può manifestarsi nell’adulto con localizzazioni diverse e nel neonato con una lesione nervosa grave. L’agente patogeno è un protozoo, Toxoplasma gondii, che misura circa 5 micron a forma di mezzaluna, a…
    Tags: è, l, in, si, per, i, più, sintomi, salute, malattie
  • 70
    Definizione La rosolia è una malattia infettiva virale, caratterizzata da tumefazioni linfoghiandolari retronucali ed esantema maculopapuloso. La rosolia è una malattia pericolosa in gravidanza, il virus riesce ad attraversare la placenta e può così trasmettersi all'embrione o al feto. La rosolia è provocata dal virus a RNA a singola elica…
    Tags: è, si, in, per, più, i, salute, malattie, infettive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enable Notifications    OK No thanks