Sindrome da distress respiratorio acuto

La sindrome da distress respiratorio acuto è un tipo di insufficienza respiratoria. La sindrome da distress respiratorio acuto è una patologia potenzialmente fatale. La sindrome da distress respiratorio acuto è causata da una lesione alla parete capillare dovuta a patologia o contusione. La sindrome da distress respiratorio acuto si manifesta respiro affannoso, generalmente con respiro rapido e superficiale

Che cos’è la sindrome da distress respiratorio acuto?

La sindrome da distress respiratorio acuto ( ARDS) è un tipo di danno infiammatorio  acuto e diffuso del parenchima polmonare caratterizzato da rapida comparsa di ipossiemia refrattaria all’ossigeno in presenza di infiltrati polmonari bilaterali. Questa sindrome pone in pericolo di vita il paziente per la rapidità d’insorgenza e la  grave insufficienza respiratoria.

 




Incidenza, mortalità e diagnosi precoce

L’incidenza annuale della sindrome da distress respiratorio acuto varia secondo le casistiche da 1,5 a 75  casi/100.000/abitanti anno. Il 15-20% dei pazienti ricoverati in terapia intensiva sottoposti a ventilazione meccanica presenta caratteristiche cliniche compatibili con la ARDS.

La mortalità, seppur  diminuita rispetto ad alcuni decenni, è ancora elevata, raggiungendo spesso  il 35- 40% dei casi. La mortalità è condizionata dalla patologia che ha scatenato questa sindrome clinica e dallo sviluppo di insufficienza multiorgano.

Tra i fattori prognostici negativi sono stati riconosciuti:

  • L’età avanzata
  • Il sesso maschile
  • La razza afroamericana
  • L’abitudine tabagica
  • La gravità e il numero del comorbilità
  • La gravità del danno polmonare, della disfunzione extra polmonare e della sepsi.




Quali sono i sintomi della sindrome da distress respiratorio acuto?

L’esordio è acuto con presenza di segni di distress respiratorio (tachipnea, forte dispnea, attivazione dei muscoli accessori, segno di Hoover, segno di Campbell, alternanza toraco-addominale). Si manifesta in genere entro 24-48 ore dall’evento causale. In alcuni casi si associano tosse secca e dolore toracico, ma il quadro iniziale può essere dominato da segni e sintomi della causa scatenante con un possibile sviluppo più o meno rapido verso una MOF.

I segni obiettivi riscontrabili sono:

  • Cianosi periferica
  • Tachicardia, tachipnea e fini crepitii diffusi
  • Talora è presente ipotensione
  • Astenia importante
  • Stato confusionale se l’apporto di O2 ai parenchimi nobili (cervello, rene cuore) è drasticamente ridotto.

Dopo alcuni giorni dal ricovero può insorgere ipertensione polmonare per il rimodellamento del circolo polmonare. La grave ipossiemia, refrattaria all’ossigenoterapia ad alti flussi, rende necessaria L’assistenza ventilatoria meccanica, o perlomeno l’applicazione di CPAP o PEEP esterna.

Diagnosi

Da un punto di vista laboratoristico possono comparire leucocitosi, acidosi lattica e coagulazione intravascolare disseminata. Alla radiografia del torace si osservano , bilateralmente, soprattutto nelle regioni inferiori dei polmoni, diffusi infiltrati di tipo interstiziale, mentre la  TC del torace evidenzia multiple addensamenti  parenchimali.




Terapia

Per sua natura la sindrome da distress respiratorio acuto è un’emergenza medica a evoluzione rapida e potenzialmente fatale, pertanto, chi ne è affetto deve essere anzitutto accolto in ambiente intensivo, anche specialistico pneumologico, con idonea capacità di monitoraggio e assistenza. Le strategie terapeutiche si basano su tre principi: il trattamento della patologia di base, il supporto delle funzioni fisiologiche e il controllo dei meccanismi patogenetici. Trattare la causa scatenante è fondamentale. Con un’accurata diagnosi eziologica. La terapia di supporto ventilatorio ha l’obiettivo  di mantenere un adeguato scambio dei gas.

 

Ti potrebbero interessare:

 

 

(Visited 53 times, 1 visits today)

Related Posts

  • 75
    Malattie dell'apparato respiratorio  Le malattie polmonari  sono da annoverare fra le principali cause di mortalità. Le infezioni polmonari come la polmonite, la tubercolosi, il cancro dei polmoni e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) sono responsabili di milioni di decessi nel mondo. Tra le varie cause riconosciute c'è  il fumo di sigaretta che…
    Tags: respiratorio, terapia, diagnosi, sindrome, polmonare, l, acuto, distress, è, i
  • 63
    Che cos'è l'acidosi respiratoria? L'acidosi respiratoria è causata da un aumento della pCO2 arteriosa, con aumento compensatorio del bicarbonato e riduzione del pH. Il disturbo primitivo è determinato da un aumento della pCO2 per difetto della ventilazione e degli scambi gassosi alveolari. L'aumento della CO2 determina per meccanismi di compenso, …
    Tags: è, acuto, respiratorio, sindrome, distress, per, in, si, salute
  • 51
      Che cos’è la penicillamina? La penicillamina è un chelante dei metalli pesanti , soprattutto del rame e del piombo.   Indicazioni Malattia di Wilson Intossicazione da piombo e da mercurio Cistinuria cronica ( per prevenire la litiasi ) Artrite reumatoide Precauzioni Rigoroso controllo ematologico durante le prime tre settimane…
    Tags: è, sindrome, l, i, per, dei, salute, post-format-aside
  • 46
    Che cos'è la sindrome di Ménière ? La sindrome di Ménière  è una patologia idiopatica dell'orecchio interno caratterizzata da ricorrenti episodi vertiginosi, calo uditivo, fullness e acufeni. È una malattia alla cui base vi è un aumento di volume dell' endolinfa (idrope endolinfatico), con distensione e forse rottura del labirinto membranoso, che…
    Tags: è, si, in, sindrome, casi, dei, i, salute
  • 45
    Che cos'è la sindrome di Mallory Weiss? La sindrome di Mallory-Weiss è caratterizzata dalla comparsa di ematemesi da rottura del plesso venoso sottomucoso per lacerazione della mucosa alla giunzione gastroesofagea, dopo ripetuti episodi di conati di vomito indotti dall'eccessiva assunzione di bevande alcoliche. La sindrome di Mallory-Weiss è responsabile del…
    Tags: sindrome, è, in, per, dei, terapia, diagnosi, si, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enable Notifications OK No thanks