Sindrome di Dressler



Definizione

 

La sindrome di Dressler si ritiene sia dovuta a un meccanismo di reazione autoimmune al tessuto pericardico alterato in seguito al coinvolgimento nel processo patologico dell’infarto. Questa forma di pericardite insorge da 1 a 6, o anche 12 settimane, dopo un infarto miocardico transmurale.

Sintomi

La sindrome di Dressler si presenta con il classico dolore della pericardite, ed eventualmente della pleurite, insieme a febbre. Compare qualche giorno, settimane o anche mesi dopo l’infarto miocardico o un intervento cardiaco con apertura del pericardio.

 



Diagnosi

All’auscultazione si possono apprezzare sfregamenti pericardici, che tuttavia sono, spesso fugaci, per cui possono sfuggire. L’ECG  può mostrare i segni distintivi della pericardite; in questo caso essi sono più facilmente riconoscibili rispetto alla pericardite epistenocardica, in quanto compaiono quando ormai i segni ECG della lesione ischemica sono regrediti. L’esame diagnostico più importante è costituito dall’ecocardiogramma, che quasi sempre mostra la presenza di un versamento pericardico di variabile entità.

Terapia

Le terapie di riferimento sono farmaci antinfiammatori FANS (in particolare aspirina). I corticosteroidi sono indicati soltanto nelle forme severe.

 



 

Ti potrebbero interessare:

 

Get Free Email Updates!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I agree to have my personal information transfered to AWeber ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Related Posts

  • 53
    Generalità   Con il termine pleurite si intende un processo infiammatorio che interessa i foglietti pleurici, cioè le membrane che rivestono da una parte la superficie del polmone e dall'altra la superficie interna del torace. Le due membrane sono separate da uno spazio virtuale in cui è presente solo una…
    Tags: in, è, versamento, pleurite, si, per, può, dolore, i, versamenti
  • 44
    Definizione Generalmente l'infarto miocardico acuto è dovuto alla rottura di una placca instabile, con formazione secondaria di un trombo che occlude parzialmente o totalmente il lume della coronaria, provocando un deficit della perfusione a livello distale. Questa è la forma più frequente ed è secondaria a un processo di aterosclerosi.…
    Tags: in, è, si, più, miocardico, i, infarto, acuto, presenza, per
  • 41
    Definizione   La sindrome di Goodpasture è caratterizzata da una triade sintomatologica: Glomeruloonefrite di tipo rapidamente progressivo; Emorragie polmonari; Presenza di anticorpi circolanti anti-membrana basale glomerulare (anti MBG). Nella diagnosi differenziale sono incluse le malattie non autoimmuni (come la polmonite da Legionella), tuttavia, in genere, è una manifestazione di una…
    Tags: è, in, si, per, può, sindrome
  • 41
    Definizione La sindrome di Marfan è una malattia a trasmissione autosomica dominante,causata da mutazioni del gene della fibrillina-1. Abbrevia significativamente l’aspettativa di vita a causa del suo effetto sull'aorta toracica e sulla valvola aortica. È caratterizzata da una triade di aspetti che interessano: Sistema muscolo-scheletrico: estremità lunghe e sottili, tipicamente…
    Tags: sindrome, è, per, può, in, diagnosi, possono, i, presenta
  • 41
    Definizione   La sindrome di Fanconi è un disordine generalizzato del tubulo prossimale caratterizzato da glicosuria, aminoaciduria fosfaturia e bicarbonaturia; vi è inoltre un'elevata perdita di urina, sodio, potassio, calcio, magnesio e acido urico. I livelli ematici di glucosio e aminoacidi rimangono comunque normali, mentre sono riscontrabili ipobicarbonatemia, ipopotassiemia, ipofosfatemia…
    Tags: sindrome, in, è, terapia, i, si, ed, per, possono, forme

Rispondi

Enable Notifications    Ok No thanks