free web hit counter

Sesta malattia: cause, diagnosi e sintomi


 

malattie che si manifestano nei primi mesi di vita

 

Che cos’è la sesta malattia?

 

La sesta malattia (roseola infantum, esantema subitum, esantema infantum, esantema critico)  è una patologia virale causata da due virus:

  • herpesvirus umano (HHV) di tipo 6,
  • herpesvirus umano (HHV) di tipo 7

L”infezione primaria si verifica precocemente nel corso della vita e il neonato è di regola protetto dagli anticorpi materni (più del 90% dei neonati è sieropositiva per Ab anti HHV6), e ciò riflette il passaggio transplacentare. Il picco di acquisizione della sesta malattia da HHV6, tra i 6 e i 15 mesi di vita, corrisponde alla scomparsa degli anticorpi materni e generalmente viene infettato dagli stessi genitori (la madre  prima lo protegge e successivamente lo infetta).

Come avviene il contagio?

 

Il virus entra nell’ospite attraverso la mucosa congiuntivale, nasale e orale, le gocce vengono espulse quando il soggetto infetto parla, starnutisce o tossisce, con successiva viremia soprattutto nelle cellule mononucleate del sangue periferico. Dopo l’infezione acuta, il virus si stabilisce in forma latente all’interno dei monociti delle ghiandole salivari, rene, polmone e  SNC.

 

Diagnosi

La diagnosi di sesta malattia è fondamentalmente clinica e si basa sull’osservazione dei segni tipici della malattia, indicativo è il tempo trascorso tra la comparsa della febbre e la comparsa dell’esantema.

Sintomi

 

La sesta malattia (roseola) è una malattia esantematica che si presenta con febbre di grado elevato tipica dei primi anni di vita. Il periodo prodromico è generalmente asintomatico o caratterizzato da lievi sintomi  delle alte vie respiratorie. La malattia sintomatica è generalmente preannunciata dalla comparsa di:

  • febbre elevata (fino a 39-40) che persiste per 3/5 giorni e poi si risolve tipicamente in modo brusco per crisi.
  • Entro le prime 24-48 ore di febbre il numero di leucociti è elevato, spesso con aumento di neutrofili.
  • Dal secondo-terzo giorno di febbre si assiste ad una riduzione dei globuli bianchi determinando a volte neutropenia.
  • Il rash (eruzione cutanea) compare entro 12 -24 ore dalla risoluzione della febbre, si verifica in non più del 20% dei casi; si presenta rosa chiaro, non confluente, a piccoli elementi (no  vescicole, no pustole) che inizia a livello del tronco e si diffonde a collo e parte prossimale delle estremità.


Convulsioni

La sesta malattia è la causa più comune di convulsioni febbrili in questa fascia di età (10 /5% dei casi) e rappresenta la causa più nota di febbre senza focolaio nell’anno di vita.

I segni che caratterizzano le convulsioni sono:

  • stato di incoscienza
  • spasmi di gambe e braccia per qualche minuto e gesti incontrollati
  • incontinenza fecale o/e urinaria

Terapia

La roseola è una malattia autolimitante che non richiede trattamento. Gli antipiretici possono essere utili per controllare la febbre e ridurre il rischio di convulsione febbrile.

 

Ti potrebbero interessare:

 

Risultati immagini per broncopolmonite nei bambini

 

Quarta malattia-Wikipedia 

Risultati immagini per quarta malattia wikipedia


Get Free Email Updates!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I agree to have my personal information transfered to AWeber ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Related Posts

  • 63
    Malattia di Kawasaki: sintomi e trattamento      Broncopolmonite nei bambini    Bronchiolite: sintomi e terapie      Sesta malattia: cause, diagnosi e sintomi    Morbillo: sintomi, diagnosi e complicanze    Pertosse: sintomi, trattamento e vaccinazione                  Dermatite atopica   Trisomia 13-Sindrome di…
    Tags: sintomi, diagnosi, malattia, dei, febbre, sesta, cause
  • 58
    RabdomiosarcomaChe cos'è il rabdomiosarcoma? Il rabdomiosarcoma è una neoplasia maligna ad insorgenza dalle cellule del muscolo scheletrico che rappresenta circa il 50% dei sarcomi dei tessuti molli del bambino. Il rischio di sviluppare un rabdomiosarcoma fino a 14 anni è pari al 0,07‰. Il rabdomiosarcoma ha un incidenza pari al 3% dei casi in…
    Tags: è, i, dei, sintomi, diagnosi, in, si, malattia, più, per
  • 56
    LeptospirosiGeneralità La leptospirosi è una zoonosi si che si manifesta con diversi quadri clinici. E' causata da una spirocheta, la Leptospira interrogans. La leptospirosi (zoonosi: malattia trasmessa all'uomo da un animale) è diffusa in tutto il mondo e il suo serbatoio naturale è rappresentato da molti animali selvatici (soprattutto topi, roditori,…
    Tags: si, in, è, malattia, i, febbre, cause, sintomi
  • 56
    Definizione La malattia di Kawasaki, è una vasculite necrotizzante dei vasi di medio e piccolo calibro(arteriole, vene e capillari), che agisce con un pattern pressoché costante sulle arterie coronarie, producendo in forma tardiva, se non trattata aneurismi multipli (a "corona di rosario"). Eziologia Sconosciuta. Si suppone la partecipazione di un…
    Tags: in, malattia, non, i, si, febbre, per, diagnosi, dei, delle
  • 55
          Definizione   La policitemia vera (PV) è un disordine mieloproliferativo cronico caratterizzato da un' alterazione clonale della cellula staminale con prevalente coinvolgimento dell' eritropoiesi e conseguente espansione della massa eritrocitaria, un aumento dell'emoglobina (HB) e dell' ematocrito (Hct). Tale espansione può interessare in minor misura anche le…
    Tags: è, in, diagnosi, dei, per, si, più, delle, malattia, sintomi

Rispondi