free web hit counter

Polmoniti eosinofile- Malattie polmonari

Le polmoniti eosinifile sono un gruppo di malattie a eziologia sconosciuta
Polmoniti eosinofile

Generalità

 

Le polmoniti eosinofile comprendono un etereo gruppo di condizioni cliniche caratterizzate dalla presenza di due manifestazioni principali, un infiltrato endoalveolare polmonare, persistente o recidivante, e un’intensa eosinofilia, generalmente riscontrabile sia nel sangue periferico e soprattutto nella sede della malattia (quindi nel liquido del  BAL). 

Cause delle polmoniti eosinofile

Numerosi fattori possono provocare le polmonite eosinofile. Spesso non è possibile individuare alcun agente eziologico. Si parla in questi casi di polmoniti eosinofile idiopatiche. Tra le cause più frequenti di sindrome eosinofila polmonare vanno ricordati:

  • parassiti (ascaridi, toxocara, filaria)
  • miceti (Aspergillus fumigatus, Candida albicans)
  • farmaci (streptomicina, penicillina, sulfamidici, antidiabetici orali)

Da questi vanno tenuti distinti quadri di eosinofilia che talora si associano a forme di asma allergica, come quello da pollini o da allergeni alimentari, in quanto è rarissima in questi casi la presenza di infiltrati polmonari radiologicamente obiettivabili. 

Sintomi

 

Gli elementi comuni a queste sindromi sono l’eosinofilia periferica (variabile dal 10 al 60%) e la presenza di infiltrati polmonari generalmente multipli. Dal punto di vista clinico sono essenzialmente riconoscibili tre modalità di decorso di  una pneumopatia eosinofila.

  • infiltrati polmonari fugaci a tipo Löffler: più frequentemente a eziologia parassitaria (specie nei bambini) o nell’ambito di una reazione a farmaci, possono decorrere del tutto asintomatici; generalmente queste forme hanno la tendenza a regredire spontaneamente dopo qualche settimana, ma è possibile lo sviluppo di recidive, talvolta in sedi differenti da  quelle primitive.
  • infiltrati permanenti: spesso in questi casi non è individuabile una precisa eziologia e non di rado queste forme, pur essendo associate una sintomatologia acuta, tendono a evolvere progressivamente verso la fibrosi diffusa.
  • infiltrati associati a sindrome asmatica: questo è il tipico caso dell’ Aspergillus  broncopolmonare allergica, malattia causata dalla colonizzazione e proliferazione nelle vie aeree del micete Aspergillus fumigatus, che si manifesta con insorgenza periodica e che insorge in pazienti atopici.

 

Diagnosi

La diagnosi si basa sul riscontro di anticorpi precipitanti (IgG) nel siero dei pazienti affetti e sulla positività dei testi allergometrici verso l’ Aspergillus quali il prick test o il RAST (che evidenzia anticorpi di classe IgE). Nelle forme acute e sintomatiche si può inoltre osservare un aumento degli indici di fase acuta.


Terapia

Corticosteroidi.

La polmonite eosinofila può essere lieve e migliorare anche senza terapia.

Per la forma acuta, di solito è necessario un corticosteroide come il prednisone.

  1. (Rif. Bibl. Rugarli Medicina Interna Sistematica Sett. Ediz. , Ottobre  2017)

 

Articoli correlati:

 

 

 

 

 

 

 


Get Free Email Updates!

Signup now and receive an email once I publish new content.

I agree to have my personal information transfered to AWeber ( more information )

I will never give away, trade or sell your email address. You can unsubscribe at any time.

Related Posts

  • 62
      La tubercolosi (TBC) è una patologia infettiva e contagiosa, si trasmette da persona a persona per via aerea da pazienti con malattia polmonare attiva. I sintomi più comuni sono: tosse, emottisi, dolore pleurico, dispnea. Generalità La tubercolosi (TBC) è una patologia infettiva e contagiosa causata da micobatteri appartenenti al…
    Tags: è, in, tubercolosi, per, malattia, si, più, tbc, casi, non
  • 57
    Definizione   L'asma bronchiale è una malattia che nella maggior parte dei casi è caratterizzata da infiammazione cronica delle vie aeree, a seguito di spasmi della muscolatura bronchiale. I bronchi risultano esageratamente sensibili a una serie di stimoli, ai quali reagiscono con una contrazione dei muscoli contenuti nelle loro pareti…
    Tags: in, è, bronchiale, per, farmaci, sintomi, si, nel, casi, più
  • 49
    Definizione   L'edema polmonare è caratterizzato da un aumento del contenuto liquido del polmone con conseguente trasudazione dai capillari nell’interstizio polmonare e successivamente negli alveoli. In base alla differente patogenesi gli edemi polmonari vengono suddivisi in due gruppi: edema polmonare cardiogeno (secondario ad un incremento della pressione idrostatica dei capillari polmonari)…
    Tags: polmonare, è, in, dei, non, essere, malattie, polmonari
  • 41
      Le malattie polmonari  sono da annoverare fra le principali cause di mortalità. Le infezioni polmonari come la polmonite, la tubercolosi, il cancro dei polmoni e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) sono responsabili di milioni di decessi nel mondo. Tra le varie cause riconosciute c'è  il fumo di sigaretta che…
    Tags: è, in, polmonare, l, più, si, dei, nel, polmonari, sintomi
  • 38
        Che cos'è la sesta malattia?   La sesta malattia (roseola infantum, esantema subitum, esantema infantum, esantema critico)  è una patologia virale causata da due virus: herpesvirus umano (HHV) di tipo 6, herpesvirus umano (HHV) di tipo 7 L''infezione primaria si verifica precocemente nel corso della vita e il…
    Tags: malattia, è, si, dei, per, più, in, delle, diagnosi, generalmente

Rispondi