Salmonellosi: sintomi , contagio, trattamento e prevenzione



Messa A Fuoco Selettiva Foto Di Tre Uova Sul Vassoio

Definizione

Con il termine salmonellosi o infezioni da salmonelle si designano tutte le affezioni provocate da batteri del genere salmonella. Le infezioni provocate da salmonella si distinguono in forme tifoidee (S. typhi e S. paratyphi, responsabili della febbre tifoide e delle febbri enteriche in genere) e forme non tifoidee, causate dalle cosiddette salmonelle minori (come Styphimurium e la S. enteritidis), responsabili di forme cliniche a prevalente manifestazione gastroenterica.

 

Eziologia

Le salmonelle sono bacilli asporigeni gram-negativi, appartenenti alla famiglia delle enterobacteriaceae; presentano una buona sopravvivenza nell’ambiente esterno, resistono al congelamento in acqua. Sono caratterizzate da una struttura antigenica complessa.

Le salmonelle sono dotate di numerosi antigeni:

  • Antigeni H (flagellari)
  • Antigeni O (somatici)
  • Antigeni K (periferici) 

Secondo lo schema di Kaufmann White, gli antigeni O  permettono di distinguere le salmonelle in numerosi gruppi mentre gli antigeni H servono al differenziare le singole specie all’interno di un gruppo. Come tutti i batteri gram– , le salmonelle possiedono un ‘endotossina di natura lipopolisaccaridi , identificata nell’ antigene O.



Manifestazioni cliniche

I sintomi compaiono dopo 12-48 ore l’ingestione dell’alimento contaminato e sono caratterizzati da:

  • Febbre preceduta da brivido che persiste per 48-72 ore
  • Nausea
  • Vomito
  • Dolori addominali crampiformi
  • Diarrea costituita da feci poltacee o liquide di colorito verdastro con presenza di muco e raramente sangue.

 

Prognosi

La malattia è autolimitante, ma nei soggetti defedati, nei neonati e nei lattanti il decorso può assumere un andamento particolarmente grave per la diarrea profusa, che si accompagna a segni di disidratazione, acidosi, alterazioni elettrolitiche.

 



Terapia

I fluorochinoloni, ciprofloxacina per os per 7-10 giorni, rappresentano attualmente i farmaci di scelta per il trattamento delle salmonellosi maggiori. Nelle salmonellosi minori la terapia consiste nella correzione degli eventuali squilibri elettrolitici.

Prevenzione

Le salmonellosi sono soggette a notifica obbligatoria. Le misure preventive consistono in provvedimenti che mirano a ridurre la circolazione delle salmonelle negli animali domestici, nonché la contaminazione degli alimenti a livello industriale e familiare. L’osservazione delle più scrupolose norme igieniche nelle comunità e nell’ambiente ospedaliero ha un ruolo fondamentale nel ridurre notevolmente la diffusione del contagio interumano.



Alimenti a rischio

In particolare, sono da considerarsi alimenti a rischio:

  • Uova crude (o poco cotte)
  • Latte crudo e derivati del latte crudo
  • Carne e derivati (specialmente se poco cotti)
  • Salse e condimenti per insalate
  • Preparati per dolci, creme
  • Gelato artigianale e commerciale
  • Frutta e verdura (angurie, pomodori, germogli di semi, meloni, insalata, sidro e succo d’arancia non pastorizzati), contaminate durante il taglio.



Ti potrebbero interessare:

 

 





(Visited 65 times, 1 visits today)

Related Posts

  • 54
    Malattie infettive  Indice articoli:    Diarrea: cause e sintomi Diarrea del viaggiatore: che cos’è e come si cura Herpes labiale : il virus che colpisce le labbra Herpes genitale Fuoco di Sant’ Antonio- Herpes Zoster Congiuntivite da inclusioni nel neonato e nell’adulto Varicella: sintomi, diagnosi e complicanze Morbillo: sintomi, diagnosi e…
    Tags: sintomi, come, si, terapia, salute
  • 53
    Diarrea del viaggiatore: che cos'è e come si curaDefinizione La diarrea del viaggiatore è una sindrome dissenterica che colpisce i viaggiatori, in particolare in zona tropicale e subtropicale. Le persone che viaggiano in Asia, in Africa o in America Centrale o Meridionale vanno incontro nel 20- 50% dei casi, a diarrea. All'improvviso si manifestano crampi addominali, inappetenza e…
    Tags: diarrea, in, non, si, i, sintomi, terapia, per, salute
  • 52
    Epatite A (HAV)Che cos'è l'epatite A ? L'epatite A è causata da un virus a RNA della famiglia delle picornaviridae. Non ha effetto citopatico diretto e il danno epatico sembrerebbe causato dalla risposta immune, mediata da anticorpi circolanti e dai linfociti T citotossici CD8+ HAV specifici in grado di provocare la lisi…
    Tags: in, i, si, non, delle, per, sintomi, salute
  • 52
    LeptospirosiGeneralità La leptospirosi è una zoonosi si che si manifesta con diversi quadri clinici. E' causata da una spirocheta, la Leptospira interrogans. La leptospirosi (zoonosi: malattia trasmessa all'uomo da un animale) è diffusa in tutto il mondo e il suo serbatoio naturale è rappresentato da molti animali selvatici (soprattutto topi, roditori,…
    Tags: si, in, i, febbre, nelle, salute, sintomi, terapia
  • 51
    Scoliosi: cause, diagnosi e trattamento          Definizione Il nome scoliosi deriva dal greco, che significa ricurvo. Si tratta di una deviazione laterale, sul piano frontale, permanente della colonna vertebrale, che si accompagna a rotazione delle vertebre di almeno 10°, sul piano assiale( quindi non si parla di scoliosi  se e c'è…
    Tags: in, non, si, i, delle, salute, sintomi, trattamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enable Notifications    OK No thanks